Pinze amperometriche: quale acquistare?

Tra i tanti strumenti di precisione che si sono fatti strada nel corso degli ultimi anni, va sicuramente menzionata la pinza amperometrica. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche in questa sorta di piccola guida all’acquisto, con diversi elementi dei quali è necessario tenere conto per evitare errori anche grossolani.

Che cos’è una pinza amperometrica

Una pinza amperometrica non è altro che una sorta di piccolo amperometro che serve a misurare la corrente. A differenza dell’altro strumento, questo nasce con l’obiettivo di occuparsi delle porzioni dei vari impianti elettrici che devono restare sempre in piena funzione, senza essere mai messe fuori servizio. La tensione di corrente elettrica va quindi rilevata in occasione dei lavori relativi alla manutenzione e all’ispezione di un determinato impianto elettrico. Al giorno d’oggi, tale apparecchio viene utilizzato ancora con poca costanza. Tuttavia, esso si fa apprezzare grazie alle sue dimensioni estremamente contenute, che coincidono al tempo stesso con un’affidabilità fuori dal comune e con ben poco da invidiare rispetto a dispositivi ben più complicati e sofisticati.

Il nostro super comparatore

ModelloPrezzoSpecifiche tecnichePeso e dimensioniGiudizio dei clienti
Mastech MS2108A Mastech MS2108A pinza amperometrica digitaleEUR 29,00Specifiche di misura (precisione):
AC Corrente 40A/400A ± 2,0%
DC 40A/400A corrente ± 2,0%
DC Voltaggio 400mV ± 1,0%
4V/40V/400V ± 0,7%
1000V ± 0,8%
Tensione AC 4V/40V/400V ± 0,8%
750V ± 1,0%
Frequenza con un intervallo (clamp di corrente) 10Hz/1kHz /> 1kHz ± 1,5%
Con gamma ACV 10Hz/1kHz/10kHz ± 1,5%
481 g
24,6 x 11,6 x 5,8 cm
4.3 su 5 stelle
Marcucci Lafayette PAD-267
Marcucci Lafayette PAD-267

Marcucci Lafayette PAD-267

EUR 31,00Precisione 600V 1V ±(1.5%+5) Impedenza d'ingresso: 10MOhm Frequenza: 40 ~ 400Hz Tensione massima d'ingresso: 600Vdc o 600Vac rms Resistenza Gamma Risoluzione Precisione 2kOhm 1Ohm ±(1%+5)2 kg
21 x 10,6 x 5 cm
4.4 su 5 stelle
Mastech MS2108AMastech MS2108AEUR 39,99AC Corrente 40A / 400A ± 2,0%
DC 40A corrente / 400A ± 2,0%
DC Tensione 400mV ± 1,0%
4V / 40V / 400V ± 0,7%
1000V ± 0,8%
AC tensione 4V / 40V / 400V ± 0,8%
750V ± 1,0%
Frequenza da una serie (pinza amperometrica) 10Hz / 1kHz /> 1 kHz ± 1,5%
Con ACV variare 10Hz / 1kHz / 10kHz ± 1,5%
380 g
26,8 x 15,2 x 6,2 cm
4.7 su 5 stelle
PEAKMETER Pinza amperometricaPEAKMETER Pinza amperometricaEUR 38,53Tensione di DC: 660mV / 6,6 V / 66V ± (0,8% + 3) 660V ± (1,0% + 5)
Tensione di AC: 660mV / 6,6 V / 66V / 660V ± (1,5% + 5)
Corrente di AC : 66A / 600A ± (3,0% + 10)
Corrente di DC : 66A / 600A ± (3,0% + 10)
INRUSH CURRENT (100ms): 66A / 600A ± (10,0% + 60)
Resistenza: 660Ω / 6.6kΩ / 66kΩ / 660kΩ / 6.6MΩ ± (1,2% + 2) 66MΩ ± (2,0% + 5)
Capacità: 6.6μF / 66μF / 660μF / 6.6mF / 66mF ± (4,0% + 3)
Frequenza: 10kHz ± (1,5% + 5)
Ciclo di lavoro: 10% ~ 95% ± (3,0% + 2)
281 g
23,2 x 13,6 x 5,8 cm
4.4 su 5 stelle
PINZE AMPEROMETRICHE AC 1760 PA/ACPINZE AMPEROMETRICHE AC 1760 PA/ACEUR 102,95Tensione DC: 400 mV - 4/40/400/600 V
Tensione AC: 400 mV - 4/40/400/600 V
Corrente AC: 40/400/1000 A
Resistenza: 400Ω - 4/40/400 kΩ - 4/40 MΩ
Frequenza: 5/50/500 Hz - 5/50/500 kHz - 5/10 MHz
Capacità: 40/400 nF - 4/40/100 µF
Temperatura: -20°C ÷ 1000°C / - 4 °F ÷ 1832 °F
Alimentazione: 1 batteria da 9V (inclusa)
585 g
26,7 x 14 x 5,7 cm
3.7 su 5 stelle

A cosa serve la pinza amperometrica

La pinza amperometrica viene adoperata da esperti e cittadini con il fine principale di misurare l’intensità del cavo elettrico, rilevando prima di tutto il suo relativo campo elettromagnetico. Essa funziona in maniera ideale se viene abbinata ad un semplice multimetro digitale, dato che consente una più corretta rilevazione della quantità di ampere di intensità presenti nella corrente. La sua misurazione arriva generalmente fino ai 600 ampere, dopo i quali bisogna utilizzare il prodotto con il massimo della cautela fino progressivamente a non poterlo usare più. La pinza va direttamente collegata al relativo cavo, che ovviamente deve risultare in perfetto stato e non deve segnare neanche un minimo segno di usura. Con questa pinza, è possibile servirsi di un impianto senza alcun rischio, che in realtà deriverebbe da fili fin troppo caldi che farebbero crescere di molto l’entità della bolletta della corrente elettrica.

Di cosa tenere conto al momento dell’acquisto

Diversi fattori possono determinare l’acquisto di una pinza amperometrica piuttosto che di un’altra. Prima di tutto, tocca dare un’occhiata molto approfondita alle dimensioni. Chi deve eseguire i propri rilevamenti in uno spazio piuttosto limitato dovrebbe affidarsi ad una pinza molto piccola. Inoltre, un aggeggio come questo può risultare perfetto per chi deve misurare altri elementi quali la resistenza, la continuità e la potenza effettiva della corrente elettrica. Il tutto ovviamente viene contenuto in un oggetto dagli ingombri minimi. Poi certo, non ci si deve mai dimenticare della sicurezza e al momento dell’acquisto dovete essere convinti della spesa che state per effettuare. A tutto questo bisogna aggiungere che tali modelli sono di facile lettura, e quindi sono adoperabili anche da coloro che non si considerano esperti nell’ambito dell’elettricità.

Le offerte del giorno

[Total: 0    Average: 0/5]